Written by 9:29 pm Cassatae

Cassatae – Una rubrica nuova per parole vecchie

La lingua di avvocati e giudici (si veda il nostro post sull’argomento) è stata oggetto di attente analisi che, per quanto critiche, non hanno ancora portato ad una evoluzione della specie, quanto meno in ambito lessicale e sintattico.

È una lingua fatta di un lessico necessariamente tecnico, ma che oltrepassa le necessità e finisce per creare una selva oscura di cliché, formule gergali e vezzi sinonimici desueti, che si ripetono identici nel tempo e di atto in atto: quasi un “marchio di fabbrica”, un modo consapevole e compiaciuto non tanto per erigere barriere nei confronti del cliente, quanto forse per legittimarsi reciprocamente con gli altri avvocati e davanti ai giudici, per farsi riconoscere come appartenenti alla ‘specie’ e tecnicamente ‘attrezzati’. Un circolo vizioso, che neanche la generale e moderna esigenza di semplificazione degli ultimi anni ha sino ad ora scalfito. Un circolo vizioso in cui i protagonisti insistono nel riproporre formule oscure, latinismi spesso sgangherati e costruzioni sintattiche involute, sfidando la concezione del ridicolo.

Visiones intraprende da oggi, tramite questa sezione del portale, una battaglia di civiltà (in particolare, di logica e linguistica): la ‘cassazione’ (dal latino ‘cassare’) di tutte le parole e le espressioni di cui un’avvocatura moderna può e deve fare a meno.

Il giurista perfetto scrittore dovrebbe essere conciso e non involuto. Perché l’accusa sintattica che più spesso gli viene rivolta è di scrivere troppo e in modo troppo complicato, e di farcire di inutili cliché il proprio discorso.

Si comincerà, nei prossimi post, con l’esame di alcuni evergreen come “Salvis iuribus” e altri ‘latinorum’, passando per diversi connettivi antiquati, fino a vocaboli ed espressioni inconsuete: tutto assolutamente non tecnico e, dunque, non necessario ma addirittura superfluo e dannoso per il linguaggio ed anche l’immagine dei giuristi.

Ben vengano poi, ovviamente, ulteriori segnalazioni e riflessioni.

(Visited 50 times, 1 visits today)