Written by 8:35 am Cassatae

“Ultroneo”

Sappiamo davvero cosa significa ‘ultroneo’?

Ultròneo deriva dal latino (tardo) ultroneus da ultro «spontaneamente» e, dunque, per estensione, «di propria iniziativa, senza richiesta».

Ma nel linguaggio forense si è assistito ad un suo uso improprio (purtroppo largamente diffuso, anche nelle sentenze) sul quale ha influito un inconscio (ed errato) accostamento al diverso termine latino ultra «oltre». Così ‘ultroneo’ ha finito per individuare ciò che va oltre i limiti di quanto è necessario o richiesto, e, in particolare, ciò che è estraneo o superfluo alla controversia o ai fini della pronuncia del giudice: affermazioni, argomentazioni, accertamenti, considerazioni, conclusioni ecc. ‘ultronee’.

Perché non dire ‘eccessive’? O ‘superflue’?

‘Ultroneo’ viene dunque a far parte di quell’elenco sterminato di termini e formule che, al di là della loro effettiva (s)correttezza, si ripetono identici nel tempo e di atto in atto, al solo fine di legittimarsi reciprocamente con gli altri avvocati e per apparire attrezzati nel dialogo col giudice.

CASSARE!

(Visited 62 times, 1 visits today)