Written by 9:31 am Oratoria - Hodie

“Justice is death”

Visiones

La requisitoria di un procuratore distrettuale americano che chiede la pena di morte quale risposta adeguata al crimine commesso dall’imputato. Il fatto oggetto di attenzione giudiziaria è noto come il “Massacro di Aurora”, avvenuto nel 2012 al “Century 16 Movie Theater” di Aurora (Denver, Colorado) ad opera di James Holmes, mascherato da Joker alla prima de “Il cavaliere oscuro”. 12 i morti, 70 i feriti.

L’udienza nel video è del 7 agosto 2015 e non ne parliamo per affrontare il delicato tema della pena di morte (all’estero e relativamente ad un soggetto incapace), ma per conoscere, di tanto in tanto, l’oratoria forense straniera. Soprattutto il modo in cui i giuristi scelgono linguaggio e movenze, in rapporto al tema trattato.

Per la cronaca, quel 7 agosto 2015 James Holmes è stato condannato a 12 ergastoli, uno per ogni vittima e 3.318 anni di prigione per gli altri 141 capi di imputazione, evitando la pena di morte per il non raggiungimento dell’unanimità da parte della giuria.

https://youtu.be/-1CX_PY-QxQ

Per approfondimenti:

https://www.denverpost.com/2015/08/07/james-holmes-sentenced-to-life-in-prison-in-the-aurora-theater-shooting/

http://www.repubblica.it/esteri/2015/08/27/news/usa_12_ergastoli_per_batman_il_killer_del_cinema_di_aurora-121702530/?ref=HRER1-1#gallery-slider=55757852

(Visited 87 times, 1 visits today)